Capelli da palestra, le acconciature più alla moda per allenarsi

FitLife

L’outfit è fatto, il borsone è pronto, hai tolto il trucco e hai spalmato un po’ di BB cream, l’unico dubbio rimane quello: come mettere i capelli per andare in palestra? Molto spesso i capelli  vengono dimenticati, per poi rivelarsi un impiccio, si annodano, si appiccicano, si incastrano nelle attrezzature e poi…che fastidio! Quindi a voi una carrellata di pettinature ed idee super utilizzate dalle più celebri fitness guru, con considerazioni utili e tutorial.

Capelli sciolti: sicuramente super utilizzati dalle yogine più incallite, i capelli lunghi e fluenti sono molto in voga nei flow di yoga su Instagram, oggettivamente, però, non aiutano la pratica, nè yogica, nè tantomeno di qualsiasi altra disciplina. Se intendi affrontare il tuo allenamento con il capello selvaggio, preparati a sudare, avere ciuffi negli occhi e in bocca, e soprattutto a passare la serata a districare i nodi, in ogni caso evita di passare l’allenamento a toccarli e sistemarli. Quindi capelli sciolti solo se sei abituata a gestirli, o se devi fare tante IG Stories!

Hannah di Gypsyon, usa i capelli biondi, lunghissimi e sempre, usualmente sporchi come marchio personale, molto yogico, non altrettanto raffinato, ma lei può.

Trecce: sono un must di quest’ anno, soprattutto la treccia alla francese, cioè quella che parte dall’alto della testa, comunque ne esistono mille varianti, singole, doppie, che girano intorno alla testa…l’unico punto dolente, è farle, non sono proprio facili, anche se nei tutorial il messaggio che passa è di assoluta semplicità, vi sfido a farvele da sole senza sembrare delle scappate di casa, in ogni caso, se volete provare guardate qui  https://www.youtube.com/watch?v=bVk0G-TQPEE

Melissa Molinaro ha il viso di una bambola e i capelli di una principessa Disney, come se non bastasse, in ogni shooting è circondata da parrucchieri e truccatori, insomma, le trecce non se le fa da sola, ma le stanno divinamente.

Space buns: sono il vero tormentone dell’anno, usati da tutte le celebrity, hanno spopolato a Coachella dove li hanno sfoggiati da Cara Delevigne, Kate Perry e Chiara Ferragni ma dobbiamo la loro celebrità solo ed esclusivamente alla mitica Gwen Stefany, che già negli anni ’90 portava avanti il suo stile unico. In ogni caso, la pettinatura “a doppio chignone altissimo” è un must anche in palestra.

Se volete una guida su come farli, potete guardare qui https://www.youtube.com/watch?v=ZMSV4vxBwNs, ma consapevoli che tutte le celebrities usano ciocche di capelli finti per aumentare il volume dei buns, quindi se voi li realizzate “nature”, aspettatevi un risultato molto meno d’effetto, ma comunque super pratico e alla moda.

Ashley Nocera, sfoggia ogni tipo di look, sul suo canale IG si può vedere come abbia fatto dei suoi capelli neri un accessorio.

Coda di cavallo: è in assoluto la pettinatura più elegante ed allo stesso pratica che esista, insomma, con la coda non si sbaglia mai. Fondamentalmente è bella e pratica ad ogni altezza, sia alta alta, molto alla moda, sia a metà testa, classica, sia bassa, super elegante, unico accorgimento, cerca di variare spesso la posizione della coda, infatti lo stress applicato sul capello è molto e portarla abitualmente nella stessa posizione, può rovinare ed indebolire i capelli.

Alexia Clark ha fatto della coda di cavallo il suo marchio, raramente ha i capelli sciolti, la pettinatura rispecchia l’ordine e il rigore dei suoi allenamenti.

Headbands: sono accessori super in voga ed anche molto utili, evitano i ciuffetti stile “bomba atomica” e sono perfetti aggiunti a qualsiasi pettinatura, dai capelli sciolti, allo chignone alto, fino alla coda o alla treccia. Sono utili come vero e proprio accessorio, per dare un tocco in più a tutto l’outfit. Si possono trovare di tutti i marchi più importanti, Nike, Reebok, ma anche Lululemon e Victoria’s Secret Sport.

Sayonara Motta li usa spesso per ordinare i capelli lunghissimi, nelle sessioni di yoga spesso ha i capelli sciolti, ma usa le headbands Nike come accessorio alla moda permolti outfit e acconciature.

Cappellino: nessun accessorio può farti sentire allo stesso modo, visiera davanti e sei subito la boss della palestra. Accessorio da “badass”  per eccellenza, ma diciamocelo, inutile, burino e assolutamente scomodissimo. Certo è vero, che se ami guardarti allo specchio mentre alzi 9 kg per spalla o squatti duro, niente fa per te più di un cappellino con la visiera.

Hanna Oberg sfoggia da sempre tutti i tipi di look senza problemi, diciamo che il viso perfetto aiuta.

 

Beatrice Cavalloni | Mag 27, 2018

Potrebbe Interessarti

Scrivimi

Email beatricecavalloni@yahoo.it

Indirizzo Verona, Italy